Che differenza c’è tra la tariffa “residente” e quella “non residente”?

Come suggerisce il nome, la tariffa “residente” è destinata alle forniture legate alla casa di residenza. 

Rispetto a quella per “non residenti”, permette di risparmiare sulla bolletta: anche se pagano il canone TV, i “residenti” sono esentati dalla quota aggiuntiva di 112 € annui. Inoltre, se hanno un contatore di potenza pari o inferiore a 3 kW, usufruiscono dell’agevolazione accise, che è variabile ma può arrivare a 40 € all’anno. 

Prendendo come esempio un contatore della potenza di 3 kW, il “residente” paga circa 62 € all’anno in meno rispetto al “non residente”.

Evviva! Abbiamo appena fatto il pieno di autostima.

Ci dispiace saperlo. Puoi dirci cosa non va in questa risposta? Colpisci duro, non ci rimarremo male.

Hai bisogno di aiuto?

Cerca tra le domande che ci fanno più spesso

Entra in contatto

Entrando in contatto confermi di aver letto la privacy policy.

Sentiamoci al telefono

Scegli un argomento e una fascia oraria: ti chiamiamo noi.

Contatta il tuo distributore

Ti darà assistenza per guasti, fughe di gas, blackout o interruzioni del servizio.

Perfetto!
Hai un guasto o un’emergenza?

Contatta il tuo distributore: ti darà assistenza per guasti, fughe di gas, blackout o interruzioni del servizio.

PDR POD Per il gas
Per la luce