05 AGOSTO 2020

5 modi per consumare meno in estate

“Andarsene da casa” non è incluso nell’articolo.

Condividi
Copia link

Durante l'estate, molti elettrodomestici sono costretti agli straordinari. Pensiamo ai condizionatori, ovviamente, e altrettanto ovviamente ai frigoriferi, ma il caldo influisce anche su dispositivi più insospettabili, come i computer (portatili e non). Statisticamente parlando, tra giugno e settembre le bollette dell’elettricità si alzano parecchio, dopo essere state stabili per il corso dell’anno (chi passa a NeN, in realtà, paga ogni mese la stessa cifra: ma questa è un’altra storia). Per quanto sia fisiologico, è altrettanto vero che i nostri comportamenti possono ridurre gli sprechi, a vantaggio del pianeta e del bilancio familiare. Sperando di fare cosa gradita, qui sotto abbiamo inserito 5 consigli che dovrebbero aiutarti a rendere la tua estate meno dispendiosa.

Questa ragazza non dovrebbe usare così il frigorifero

Consiglio n°1: stacca tutti gli elettrodomestici che puoi

Ogni cosa che è attaccata a una spina utilizza energia. Sempre, anche se l’hai spenta, anche se non fa niente; se poi l’elettrodomestico in questione dispone della classica lucina rossa, consuma ancora di più. Lo stand-by, da solo, vale l’8% della bolletta media, tutta elettricità sprecata. Prima di partire, se non fai in tempo a svuotare e sbrinare il frigo e il freezer, cosa che ti farebbe risparmiare parecchio, stacca almeno tutto il resto.

Consiglio n°2: organizza meglio il frigo

Non tutti lo sanno, ma c’è un modo corretto di utilizzarne i ripiani. Gli scomparti in basso sono quelli più freddi, e la temperatura sale a mano a mano che si va verso l’alto. Considerato questo, riponi i salumi, i formaggi e i latticini in cima, la carne e il pesce più in basso che puoi e i cibi aperti nei ripiani in mezzo (ma se sono caldi, falli prima raffreddare). Inoltre il frigo non dovrebbe mai essere né troppo pieno né troppo vuoto: nel secondo scenario, una buona soluzione è riempirlo con delle bottiglie d’acqua, che aiuteranno il compressore a lavorare meglio.

Consiglio n°3: tieni lontani i pinguini

In altre parole, tieni il condizionatore a una temperatura “umana”, e di notte programmane lo spegnimento. Non è solo un tema di costi, ma anche di salute: la differenza tra la temperatura esterna e quella interna non dovrebbe mai superare gli 8°.

Consiglio n°4: fai respirare il PC

Anche lui fa fatica con il caldo: non a caso, insieme ai tormentoni e alle onde che si abbattono sugli scogli, niente rende l’idea dell’estate come il rumore della ventola che si attiva per raffreddare i componenti interni. Fai in modo che il PC abbia sempre spazio intorno a sé, e quando l’utilizzi evita di appoggiarlo sopra i cuscini del letto o del divano.

Consiglio n°5: lava a bassa temperatura

Un certo aumento delle lavatrici è inevitabile, d’estate, ma le alte temperature servono solo in casi eccezionali. Per i lavaggi frequenti, abbassa i gradi. Userai meno energia, spenderai meno soldi ed eviterai di rovinare i capi.

Hai bisogno di aiuto?

Cerca tra le domande che ci fanno più spesso

Entra in contatto

Entrando in contatto confermi di aver letto la privacy policy.

Sentiamoci al telefono

Scegli un argomento e una fascia oraria: ti chiamiamo noi.

Contatta il tuo distributore

Ti darà assistenza per guasti, fughe di gas, blackout o interruzioni del servizio.

Perfetto!
Hai un guasto o un’emergenza?

Contatta il tuo distributore: ti darà assistenza per guasti, fughe di gas, blackout o interruzioni del servizio.

PDR POD Per il gas
Per la luce