29 FEBBRAIO 2020

Cinque domande sulle energie rinnovabili

Tra cui “quanto costano” e “perché dovrebbero interessarti”.

Condividi
Copia link

Sarà che il cambiamento climatico comincia a far paura, ma l’argomento “energia rinnovabile” è diventato ricorrente – “di tendenza”, potremmo dire. Purtroppo, parlarne tanto non significa farlo a proposito, o su basi scientifiche; per fare un po’ di chiarezza, abbiamo raccolto cinque tra le domande “green” che più capita di leggere, e a ognuna abbiamo dato una risposta.

Un po' di punti di domanda

1 – Cosa si intende per “energia rinnovabile”?

Si intende l’energia elettrica prodotta da fonti virtualmente inesauribili, come il vento, le maree, la luce del sole e il calore geotermico. Definita anche “verde” o “pulita”, questo tipo di energia si contrappone a quella “tradizionale”, che viene invece prodotta utilizzando combustibili fossili come petrolio, metano e carbone. Oltre a essere soggette a progressivo esaurimento, le fonti fossili sono inquinanti e causano l’emissione nell’atmosfera di molta CO2, ritenuta la principale responsabile dell’effetto serra e del cambiamento climatico che stiamo attraversando.

Una precisazione: anche l’energia prodotta da centrali nucleari può essere definita green, perché – come quella che deriva delle fonti rinnovabili – abbatte drasticamente l’emissione di anidride carbonica. Noi però non applichiamo questa definizione alla nostra offerta: come vedremo in seguito, acquistiamo elettricità unicamente da impianti eolici, idroelettrici e fotovoltaici.

2- Perché dovresti interessarti all’argomento?

Per dirla con uno slogan molto efficace, perché “non abbiamo un pianeta B”. La transizione energetica è un passo fondamentale per contrastare il cambiamento climatico e mitigarne le conseguenze a livello ambientale, sociale ed economico. Considerando che la produzione di elettricità è il principale fattore di emissione di CO2 a livello mondiale, il problema non può essere ignorato.

3 – Come si può accedere all’energia pulita e rendere più green il proprio stile di vita?


Per chi ne ha la possibilità, la soluzione migliore è installare un impianto fotovoltaico e produrre da soli la propria energia. Ma non tutti hanno questo privilegio: se sei in affitto, abiti in appartamento o comunque non hai un tetto di cui disporre liberamente, puoi rimediare scegliendo un fornitore che acquista rinnovabile.

Fai attenzione: è possibile vendere offerte “green” anche se si acquista energia prodotta con combustibili fossili. Ne parliamo qui sotto.


Conan si traveste

4 – Come si fa a capire se un fornitore è veramente “green”?

I fornitori possono certificare che la loro energia è “verde” acquistando garanzie di origine (GO), ovvero titoli elettronici rilasciati dall’organo indicato dallo Stato, il GSE (Gestore dei Servizi Energetici), come da Direttiva 2009/28/CE. In questo modo, ai sensi della normativa è possibile proporre offerte green anche acquistando energia prodotta in modo non green.

Per capire quanto un fornitore sia effettivamente verde puoi consultarne il mix energetico (o fuel-mix), che almeno una volta l’anno deve essere riportato in bolletta. Il mix energetico indica la tipologia e la quantità di fonti utilizzate dall’azienda. Abbiamo pubblicato le nostre in questa pagina: acquistiamo esclusivamente energia rinnovabile da centrali localizzate in Italia.

5 – L’energia rinnovabile costa più di quella tradizionale?

Al fornitore, solitamente sì. Anche noi la paghiamo più di quella “sporca”, ma abbiamo deciso di non farti sostenere tutti i costi che questo comporta perché in fondo dipende da una nostra scelta. Come diciamo spesso, “abbiamo una sola offerta luce ed è un’offerta green”; potremmo farti pagare meno se comprassimo energia inquinante, ed è qualcosa che non vogliamo fare.

Hai bisogno di aiuto?

Cerca tra le domande che ci fanno più spesso

Entra in contatto

Entrando in contatto confermi di aver letto la privacy policy.

Sentiamoci al telefono

Scegli un argomento e una fascia oraria: ti chiamiamo noi.

Contatta il tuo distributore

Ti darà assistenza per guasti, fughe di gas, blackout o interruzioni del servizio.

Perfetto!
Hai un guasto o un’emergenza?

Contatta il tuo distributore: ti darà assistenza per guasti, fughe di gas, blackout o interruzioni del servizio.