09 MARZO 2020

Tutto quello che devi sapere sul conguaglio

Cos'è, come si forma, come evitarlo e molto altro.

Condividi
Copia link

Se hai consumato più (o meno) energia di quella che il tuo fornitore ti ha fatturato, presto o tardi dovrai pagare la differenza tra questi due valori, che viene definita “conguaglio”. Il problema, quasi sempre, si verifica per il riscaldamento: a differenza dei contatori della luce, che sono più moderni, quelli del gas generalmente non possono essere letti a distanza. Di conseguenza i consumi vengono fatturati sulla base di una stima, fino al giorno in cui il distributore non riesce a leggere i dati effettivi e li comunica al fornitore, che a quel punto emette il conguaglio.

Questo uovo sembra preoccupato dal conguaglio

Ci sono due modi di difendersi dal conguaglio

Il primo è comunicare l’autolettura, cioè annotare i consumi del contatore e comunicarli al fornitore, evitando che debba stimare le bollette. È un metodo un po’ laborioso, ma utile per non rischiare di accumulare troppi consumi non fatturati e dover pagare molti soldi tutti in una volta – l’importo del conguaglio, infatti, può essere rateizzato solo quando la bolletta risulti superiore di almeno il 150% a quelle degli ultimi 12 mesi (sul sito dell’ARERA trovi le possibili casistiche).

Il secondo metodo, comunque, è migliore :)

Con noi eviti di pagare il conguaglio in una volta sola

Per calcolare la tua rata ti chiediamo di caricare una bolletta: in questo modo riusciamo a capire quanto hai consumato l’anno scorso. Durante l’anno teniamo monitorati i tuoi consumi, e se necessario ti ricordiamo di fare l’autolettura.

Ma in tutti i casi, la tua nuova rata terrà conto della differenza tra i consumi fatturati ed effettivi, perché sarà aggiornata alla fine dell’anno sulla base di quest’ultimi. La differenza potrà essere in positivo o in negativo; ad ogni modo verrà automaticamente rateizzata, evitandoti di incappare in spese impreviste.

“E se dovessi passare a un altro fornitore?”

Saremmo obbligati a emettere una fattura di chiusura, che servirà a mettere a posto i conti. In questa situazione non avremmo infatti la possibilità di spalmare la spesa.

 

Hai bisogno di aiuto?

Cerca tra le domande che ci fanno più spesso

Entra in contatto

Entrando in contatto confermi di aver letto la privacy policy.

Sentiamoci al telefono

Scegli un argomento e una fascia oraria: ti chiamiamo noi.

Contatta il tuo distributore

Ti darà assistenza per guasti, fughe di gas, blackout o interruzioni del servizio.

Perfetto!
Hai un guasto o un’emergenza?

Contatta il tuo distributore: ti darà assistenza per guasti, fughe di gas, blackout o interruzioni del servizio.