24 NOVEMBRE 2020

5 modi per consumare meno in inverno

“Trasferirsi ai tropici” non è incluso nell’articolo.

Condividi
Copia link

È una legge non scritta: quando le temperature si abbassano, le bollette si alzano (a meno che tu abbia già deciso di passare alla nostra rata fissa: nel caso, complimenti per la scelta). Le giornate che si fanno via via più corte e la necessità di accendere i termosifoni rendono l'inverno particolarmente costoso dal punto di vista energetico. Ma se un certo aumento dei consumi è inevitabile, è altrettanto vero che ci sono dei modi per limitare il rincaro e l’impatto ambientale della stagione fredda: noi ne abbiamo individuati 5.

Ron Swanson di Parks and Recreation sembra avere parecchio freddo

Consiglio n°1: scegli la giusta temperatura

Ognuno di noi soffre il freddo in modo diverso, ma c’è un valore massimo che è bene rispettare: 20°. Non solo perché è fissato per legge, ma anche perché per ogni grado in più la spesa per il riscaldamento aumenta del 7%. Regola il termostato o le valvole di conseguenza – può essere una buona occasione per indossare le felpe e i maglioni che le circostanze di quest’anno ti hanno impedito di sfoggiare.

Consiglio n°2: fai controllare la caldaia

Anche se a volte viene visto come un’inutile complicazione, il controllo periodico della caldaia è fondamentale per farla funzionare bene e in sicurezza. Se lavora in modo efficiente, consuma meno e ti fa risparmiare: è tanto semplice quanto vero.

Consiglio n°3: combatti la dispersione del calore

Le due armi principali sono i doppi vetri e dei buoni infissi: chi li ha entrambi riduce i consumi del 70%. La ragione, ovviamente, è che più la casa mantiene il calore e meno i termosifoni devono lavorare. Rispetto ad altri inverni, quest’anno è importante aprire le finestre per cambiare l’aria: fallo soprattutto di prima mattina e a tarda sera, quando i caloriferi non sono a pieno regime. Se pensi di aver bisogno di cambiare gli infissi, ricorda che sei in tempo per approfittare dei bonus che permettono, a seconda dei requisiti e di eventuali altri interventi, di detrarre il costo della ristrutturazione del 50, 65 o 110%.

Consiglio n°4: fai respirare i termosifoni

Devono essere liberi di diffondere il calore, quindi non coprirli mai – non importa quanto siano brutti. Quindi niente tende, mensole, rivestimenti o asciugamani. E se li devi sostituire, scegli il materiale giusto: la ghisa è un ottimo conduttore, si scalda lentamente ma mantiene la temperatura a lungo, mentre l’alluminio, che fa presto a scaldarsi, si raffredda molto velocemente. L’acciaio è una buona via di mezzo.

Consiglio n°5: trasforma il Black Friday in un Green Friday

A parità di caratteristiche, gli elettrodomestici che hanno una classe energetica A+++ consumano il 30% in meno di quelli A++ e il 50% in meno degli A+. In un periodo in cui i rivenditori aumentano gli sconti, puoi approfittarne per cambiare una lavatrice o un frigorifero che appartengono a un’altra epoca: considerando quanto tempo abbiamo trascorso in casa e tutta la quarantena che abbiamo ancora davanti, può essere una scelta particolarmente azzeccata.

Hai bisogno di aiuto?

Cerca tra le domande che ci fanno più spesso

Entra in contatto

Entrando in contatto confermi di aver letto la privacy policy.

Sentiamoci

Ti telefoneremo noi. Se vorrai, passeremo a una videochiamata e potrai condividere lo schermo.

Compilando questi campi confermi di aver letto la privacy policy. Useremo il tuo numero e la tua email solo per metterci in contatto con te e non per altri scopi.

Contatta il tuo distributore

Ti darà assistenza per guasti, fughe di gas, blackout o interruzioni del servizio.

Perfetto!
Hai un guasto o un’emergenza?

Contatta il tuo distributore: ti darà assistenza per guasti, fughe di gas, blackout o interruzioni del servizio.

PDR POD Per il gas
Per la luce