13 MARZO 2020

Il calcolo della rata, spiegato bene

Scopri come funziona questo strano “abbonamento all'energia”.

Condividi
Copia link

Il Wi-Fi, la palestra, le serie TV; la connessione dati e le canzoni, le riviste e i mezzi pubblici, le partite, gli audiolibri, persino la frutta. Paghiamo sempre più servizi in abbonamento, probabilmente perché ne riconosciamo i vantaggi: cose come il prezzo sempre uguale, la fatturazione automatica, la possibilità di sapere in anticipo quanto spenderemo.

Da questo punto di vista, il mondo dell’energia è rimasto indietro. Ogni bolletta è diversa dall’altra, i conguagli sono frequenti, la spesa annua non è chiara. La nostra proposta tenta di superare questi problemi, offrendo un’esperienza molto vicina agli abbonamenti che vanno forte in altri settori. Immaginando che potresti volerne saperne di più, ci siamo permessi di rispondere ad alcune domande sulla nostra rata fissa.

Questo pulcino non vede l'ora di cominciare

“Come la calcolate?”
 
Per prima cosa ti facciamo caricare una bolletta: abbiamo sviluppato un algoritmo che la scansiona e ci fa capire quanta energia hai utilizzato nell’ultimo anno. A questo punto moltiplichiamo i tuoi consumi per il nostro prezzo in €/kWh (luce) o €/Smc (gas), aggiungiamo quei costi che ogni fornitore è costretto ad applicare, come le tasse e gli oneri di sistema, e dividiamo il risultato per 12. Ne viene fuori una rata fissa "tutto incluso", che rimarrà uguale per i successivi 12 mesi.

“Pagherò sempre la stessa cifra per 12 mesi, qualunque cosa succeda?”

La rata è personalizzata sulla base dei tuoi consumi. Se hai caricato una bolletta rappresentativa e aggiornata, non cambierà fino all'anno prossimo; se invece la bolletta non riflette i tuoi attuali consumi, per manipolazione dei dati, eventi climatici eccezionali o perché hai modificato le tue abitudini (magari hai cambiato casa, o comprato nuovi elettrodomestici), potremmo essere costretti a modificarla. Vogliamo aiutarti a consumare meno, non farti sprecare di più: “tutto incluso” è diverso da “all you can eat” (o da “tariffa flat”).

“Cosa succede a fine anno?”

Succede che modifichiamo la rata sulla base dei tuoi nuovi consumi. Al nono mese di fornitura ti inviamo una stima dell’importo aggiornato, e all’undicesimo ti comunichiamo la cifra precisa al centesimo, che potrà essere più alta o più bassa di quella che hai pagato fino a quel momento.

 “Devo temere una fattura di conguaglio?”

No: noi ti evitiamo di pagare conguagli in un’unica soluzione, grazie a uno strumento che ci siamo inventati e che abbiamo chiamato “cuscinetto” (se vuoi saperne di più, leggi questo articolo). Normalmente il conguaglio si verifica quando il fornitore si accorge che i consumi fatturati sono diversi da quelli effettivi, ma con il cuscinetto saremo in grado di spalmare eventuali differenze sulla nuova rata, che si modificherà anche in funzione di quello che non dovevi pagare e hai pagato (o viceversa).

Questo strumento serve anche a mantenere la rata sempre uguale. A gennaio, per esempio, i tuoi consumi gas saranno più alti della tua media annuale, ma grazie al cuscinetto pagherai la cifra di sempre. Potrai trovarlo in ogni bolletta, sotto la voce “altre partite”.

Hai bisogno di aiuto?

Cerca tra le domande che ci fanno più spesso

Entra in contatto

Entrando in contatto confermi di aver letto la privacy policy.

Sentiamoci al telefono

Scegli un argomento e una fascia oraria: ti chiamiamo noi.

Contatta il tuo distributore

Ti darà assistenza per guasti, fughe di gas, blackout o interruzioni del servizio.

Perfetto!
Hai un guasto o un’emergenza?

Contatta il tuo distributore: ti darà assistenza per guasti, fughe di gas, blackout o interruzioni del servizio.