27 DICEMBRE 2022

23 cose che non sappiamo sul 2023

Hai lucidato la sfera di cristallo? Nemmeno noi.

Condividi
Copia link

Quanto vale una certezza? Considerati gli ultimi 3 anni, diciamo un bel po’ di capelli bianchi in meno. Ci teniamo a essere un fornitore piuttosto prevedibile, quindi chiederlo a noi è un po’ come sfondare una porta aperta. Tolto questo, però, ci sono un sacco di cose che non sappiamo e non possiamo sapere. Che si tratti di domande esistenziali o robe più concrete, tutto è avvolto da un grande alone di “boh”. Così abbiamo pensato di fare un po’ di ordine tra i dilemmi, raccogliendone alcuni in questo blog. La lista rischiava di essere infinita, così abbiamo scelto di limitarci alle cose che potremmo – forse – scoprire entro dicembre 2023. Nessuna sicurezza, ma solidi dubbi.

 

23. “Farà caldissimo anche la prossima estate?”

Eh, speriamo di no.

22. “Riusciremo a mandare quel simpatico razzo sulla Luna?”

Guarda, saranno due moduli e ci orbiteranno intorno, non ci atterreranno sopra. Comunque incrociamo dita e scettri Sailor.

21. “Ci saranno un sacco di ponti! Farò qualche viaggetto?”

In fondo al tuo cuore, una risposta c’è già.

20. “Ci saranno più pale eoliche in Italia?”

Dipendesse da noi, sì, sì e anche sì.

19. “Chi vincerà Sanremo?”

Peppe Vessicchio, ovvio.

18. “E X-Factor?”

I Pinguini sociali della centrale elettrica.

17. “E la serie A?”

Abbiamo appeso il Fantacalcio al chiodo, spiaze.

16. “Giocherete al Fantasanremo?”

Non lo sappiamo, siamo ancora scottati.

15. “Come passerò l’estate senza Europei, Olimpiadi e Mondiali di calcio?”

Se ti ispira c’è il campionato mondiale di castelli di sabbia a Parksville, vicino Vancouver.

14. “Troverò il perfetto repellente antizanzare?”

Dovesse succedere, dicci qual è.

13. “Elon Musk distruggerà Twitter?”

Dipende dall’interpretazione che dai a questo tweet.

12. “Le GIF spariranno sul serio?”

Preghiamo ogni giorno che non sia così.

A proposito: la nostra GIF preferita.

11. “Ma davvero torna di moda il beige?”

Lo stiamo scoprendo adesso anche noi.

10. “Ci sarà un nome italiano tra i premi Nobel?”

Chissà, forse in “previsionologia”.

9. “Riusciremo ad abbassare un po’ le emissioni di CO2?”

Diciamo che ogni momento è buono per capire come usare meglio l’energia.

8. “Visto che tornano Paola e Chiara, tornerà anche il Festivalbar?”

Noi non abbiamo mai smesso di sognare.

7. “I nostri lavori verranno tutti sostituiti dalle intelligenze artificiali?”

Ci sembra un po’ presto per dirlo, no? Nel dubbio, abbiamo chiesto a chatGTP e la sostanza è che dovremmo aggiornarci continuamente. Un po’ come fa lei, in soldoni.

6. “Come sarà il nuovo Indiana Jones?”

C’è un solo modo per scoprirlo: vederlo.

5. “Riuscirò a far capire che le luci non devono stare accese se non c’è nessuno in una stanza?”

Non lo sappiamo, ma saremo sempre al tuo fianco in questa battaglia.

4. “Oscureranno il Sole per contrastare il riscaldamento globale?”

Lo dicono loro, non noi.

3. “Come sarà la COP negli Emirati Arabi?”

Speriamo un filo più efficace dell’ultima COP a Sharm el-Sheikh.

2. “Dopo pandemia, guerra, alluvioni e cavallette, arriveranno gli alieni?”

Beh, noi ne abbiamo uno in ufficio.

1. “Il prezzo dell’energia si abbasserà?”

La verità è che vorremmo saperlo anche noi, così abbiamo provato a darci una risposta seria. Qualche mese fa abbiamo cercato di capire chi decide il prezzo del gas – che influenza molto anche quello della luce – e abbiamo visto che lo zampino del futuro è più uno zampone. Certe previsioni molto negative infatti, che avevano fatto schizzare i prezzi alle stelle, non si sono avverate: l’autunno è stato molto caldo e famiglie e imprese hanno risparmiato un bel po’ di gas. Insomma, i segnali sono buoni, ma la cautela è sempre necessaria: è difficile che l’inflazione scenda – anzi, la Banca Centrale Europea ha già annunciato aumenti dei tassi di interesse l’anno prossimo – e dovremo fare scorta di gas anche per la stagione autunno-inverno del 2023/2024. In compenso, l’Europa ha trovato un accordo sul tetto per il prezzo del gas solo poche settimane fa, e questa cosa potrebbe avere un grosso impatto su possibili prezzi “fuori controllo”. Cosa vuol dire questo? Che i prezzi negli ultimi giorni sono scesi molto, anche grazie al caldo anomalo che sta attraversando Italia e Francia. 

Insomma, abbiamo più strumenti per affrontare eventuali nuove difficoltà. Lo scenario, però, è ancora troppo instabile per pensare di poter tornare ai livelli del 2020.

Una cosa però la sappiamo

Quanto pagherai per la luce e per il gas l’anno prossimo. Magari non lo sai, ma siamo quel fornitore di energia che ti fa pagare una bolletta sempre uguale ogni mese per 12 mesi. Se ci hai scelti, c’è una cosa del 2023 che conosci già.

Hai bisogno di aiuto?

Cerca tra le domande che ci fanno più spesso

Entra in contatto

Entrando in contatto confermi di aver letto la privacy policy.

Sentiamoci

Inserisci un indirizzo email e un numero di telefono. Ti chiameremo noi.

Compilando questi campi confermi di aver letto la privacy policy. Useremo il tuo numero e la tua email solo per metterci in contatto con te e non per altri scopi.

Contatta il tuo distributore

Ti darà assistenza per guasti, fughe di gas, blackout o interruzioni del servizio.

Perfetto!
Hai un guasto o un’emergenza?

Contatta il tuo distributore: ti darà assistenza per guasti, fughe di gas, blackout o interruzioni del servizio.

PDR POD Per il gas
Per la luce